Sono un perfezionista. Per qualcuno è un difetto (mia moglie avrebbe un bel po’ da dire in merito ☺), per altri una noia, per altri ancora un pregio. Per me è un modo di essere.
Sono attento ai più piccoli dettagli, a ogni singola curvatura, ogni singola corda. Uno strumento per me non è finito se non è semplicemente perfetto.

Ho un approccio pragmatico, e una tendenza innata allo studio e alla ricerca continua, a spingermi sempre avanti.

Per la progettazione e la realizzazione delle mie chitarre ho approfondito – e continuo a dedicarmici ogni giorno – studi di fisiologia e di medicina della mano (e delle parti del corpo coinvolte nell’atto del suonare); ho studiato le proprietà dei legni e i principi dei circuiti elettrici, per creare al meglio e offrire prodotti di altissima qualità.