Personalizzazione

Dal mio punto di vista, la creazione di una chitarra personalizzata deve andare a soddisfare una serie di esigenze del cliente/musicista, sia dal punto di vista funzionale, del suono e della postura, che dal punto di vista prettamente estetico:

  • Esigenze funzionali:
    • Ergonomia e fisiologia: la postura, la modalità di tenere le mani sul manico, la forma della mano, le “misure” del musicista, vengono condivise in modo accurato e determinano il design della chitarra.
    • Musicalità e suono: le preferenze in termini di suono (più o meno scuro, o vibrante, o cristallino etc.) determinano la prima selezione del legno e delle meccaniche da utilizzare.
  • Esigenze estetiche: le preferenze in termini di colori, abbinamenti e gusti vanno a integrarsi con le esigenze funzionali, andando a definire tutti gli aspetti e i dettagli che rendono la chitarra “bella da vedere” oltre che “facile da suonare”:
    • Legni: una volta scelte le famiglie di legni in funzione del suono che vogliamo ottenere, i legni vengono selezionati (e consigliati) in base ai gusti del cliente/musicista in termini di colori, venature e abbinamenti (corpo/manico/paletta; legni/meccaniche etc)
    • Meccaniche: anche le meccaniche, condivise preliminarmente le esigenze funzionali, vengono selezionate per rispondere al meglio ai gusti (chiavi cromate, di legno, di ottone etc.).